L’informatica come poesia nel mondo “reale”


Ebbene si, dopo una breve (si fa per dire) pausa con vari tales per ragazzini torno all’informatica industriale che e’ una vera sfida: controllare milioni di canali, smpte, can, midi etc e stare in un 500esimo di secondo … beh sono queste cose che distinguono il programmatore decente dal pirla che usa librerie gia’ fatte (che ti aumentano una app da 25MB a 200, droppano il framerate ad 1/10, gente che “linguaggio macchina” significa sussurrare al proprio navigatore :D), beh, comunque sia: finalmente un po’ di sfida!!!!!

Se passate da Cattolica o Gardaland (ma anche Dubai) ricordatevi di me 😀